Marco Malvaldi recensisce “L’ombelico di Adamo”…

Sul quotidiano La Stampa, nell’inserto Tuttolibri, lo scrittore Marco Malvaldi, famoso per la serie dei vecchietti del BarLume pubblicata da Sellerio, ha trovato L’ombelico di Adamo “una commedia all’italiana dove si ride parecchio ma di cose serissime”. Ma non solo…

Scrive Malvaldi: “Al di là dei personaggi e dell’indubbia qualità linguistica dell’autore, il punto di forza di questo libro è la sua giocosità. Il mistero sottostante si rivela una splendida metafora di come gli uomini siano inconsapevoli della propria ignoranza, e agiscono come se sapessero tutto quando invece ignorano molto di quello che succede sia fuori che dentro di loro.

Cosa di cui Stefano Tofani, invece di spiegarla in seicento pagine di prosa ampollosa e convinta, ci convince con la sua scrittura veloce, spassosa e irriverente, priva di quelle volgarità gratuite con cui sempre più spesso denunciamo palesemente la nostra incapacità di argomentare”.

recensione_malvaldi

Viola…

Mestruazioni, sbalzi ormonali, pianeti che s’allineano, maree, nuvole di passaggio, fatti insignificanti, recriminazioni, medicine. L’umore di una donna è argilla umida, cambia forma con un tocco leggero, ed è bastato un niente – la febbre di Federico, un cielo grigio – per spazzar via tutta la gioia effimera di ieri. Il tempo passa, solo questo sa fare, ma si vive il presente, solamente. E il mio presente è quest’uomo che parcheggia la sua utilitaria bianca, alza gli occhi verso la finestra e non mi vede, gli cadono le chiavi e sbuffa, le raccoglie e s’incammina nel vialetto.

È diventato calvo a poco a poco, conservando nulla di quella bellezza florida e dorata dei canottieri di Renoir, che mi fece innamorare in quel tempo che fu. S’è come affievolito, spento, in quel ripetere continuo di espressioni, di aneddoti, di gesti (posso prevedere ogni cosa che farà, dirà, penserà; prima che apra bocca conosco già l’intonazione della sua voce, prima che giri gli occhi su di me il grado di vacuità del suo sguardo).

Mi ha amato, forse. Ma lo ha fatto nel suo modo lento, pacato, come misurandomi e studiandomi ogni giorno al microscopio senza mai accorgersi che io amo per attimi, la brevità di un fiore, l’ombra che cade improvvisa.

da “L’ombelico di Adamo”, Stefano Tofani

schiele

schiele

Pisa Book Festival 2014

Da venerdì 7 a domenica 9 novembre 2014 L’ombelico di Adamo sarà al Pisa Book Festival , stand Giulio Perrone Editore.
Ci sarà da festeggiare il 2° posto al Premio Letterario Ultima Frontiera di Volterra. Sì, 2°… Che peccato… Che bello…

L'ombelico di Adamo di Stefano Tofani con fascetta di Marca Malvaldi

L’ombelico di Adamo al Pisa Book Festival

Presentazione e reading a Volterra…

Sabato 11 ottobre a Volterra, in occasione della fase finale del Premio Ultima Frontiera L’ombelico di Adamo sarà presentato alle ore 17.30 presso la Casa Torre Toscano, mentre alle ore 21.30 si svolgerà un reading alla Scala Docciola.
Saranno presenti anche altri 3 finalisti del premio: Stefano Valenti (sezione narrativa), Giuseppe Grattacaso e Paolo Maccari (sezione poesia).

Volterra - Palazzo dei Priori

Volterra – Palazzo dei Priori

In finale al Premio Ultima Frontiera di Volterra

L’ombelico di Adamo è tra i 5 finalisti del Premio Letterario Nazionale Ultima Frontiera di Volterra anno 2014 dedicato ad un grandissimo scrittore italiano, Carlo Cassola. E’ stato scelto dalla giuria presieduta da Athos Bigongiali e ora sarà giudicato da una Società dei lettori, costituita da cittadini volterrani.

I 5 finalisti:
– Pierluigi CAPPELLO, “Questa libertà”, Rizzoli
– Maria Rosa CUTRUFELLI, “I bambini della Ginestra”, Frassinelli
– Serena PENNI, “Silenzio”, Polistampa
– Stefano TOFANI, “L’ombelico di Adamo”, Perrone
– Stefano VALENTI, “La fabbrica del panico”, Feltrinelli

Sabato 11 ottobre la presentazione delle opere e sabato 18 ottobre la premiazione… Incrociamo le dita!

carlo cassola premio ultima frontiera stefano tofani

Bisognerebbe non conoscerlo mai, l’amore. Continuare a sperarci… Ma che non venisse mai (Un cuore arido, Carlo Cassola)

Piccoli equivoci senza importanza…

E ho proseguito sul molo con passi pausati e lenti, cercando di non calpestare gli interstizi del lastricato, come quando ero bambino e con un ingenuo rituale provavo a regolare sulla simmetria delle pietre la mia infantile decifrazione del mondo ancora senza scansione e senza misura.
(A. Tabucchi, Piccoli equivoci senza importanza)

l'ombelico di adamo di stefano tofan

Un libro delizioso…

Il blog Tempoxme Libri ha trovato L’ombelico di Adamo di Stefano Tofani “un libro delizioso, che si legge con piacere grazie alla scrittura curata; che fa sorridere grazie all’ironia dell’autore, che mostra di avere uno sguardo penetrante, capace di scandagliare gli animi umani”… continua a leggere

Ma sullo stesso blog ci sono anche 10 buoni motivi per NON leggere L’ombelico di Adamo… Come decidere??? Ecco i 10 motivi…

presentaziopne l'ombelico di adamo stefano tofani